Ueli Kestenholz | 26.09.2017

Andare in mountainbike in autunno

L’autunno è la mia stagione preferita per girare in mountainbike. Resistenza, equilibrio, forza, previsione e riflessi: sono le caratteristiche che servono per andare in bici e sono la preparazione ideale per l’inverno dove questo allenamento ritorna utile anche sulla neve.

È anche la stagione in cui non è più così caldo e, quindi, si è anche più disposti a intraprendere un itinerario più impegnativo. Con la sua fitta rete di sentieri escursionistici, la Svizzera è un paradiso per tutti i ciclisti. In autunno la regione che mi piace particolarmente è il Vallese.

Il Vallese del sud ha più giorni di sole rispetto al nord. I sentieri sono solitamente asciutti e si possono affrontare interessanti percorsi fino in autunno inoltrato. Amo il contrasto dei colori: le foglie dei larici che da verde si colorano di giallo oro e il bianco delle montagne circostanti.

Grazie alle buone connessioni ferroviarie con il Vallese, il viaggio di andata con i mezzi pubblici è una buona alternativa. Per molti itinerari è anche possibile raggiungere i punti di partenza con il treno, l’autopostale o con la funivia. In questo modo è possibile fare avventurose gite anche con oltre mille metri di dislivello. Una panoramica di tutti gli itinerari incluse le mappe adatte al GPS si possono trovare qui: http://biken.vallensis.ch

Alla scoperta degli itinerari ciclabili più belli

Informazioni sull'autore

Ueli Kestenholz

Come primo vincitore di una medaglia olimpica nella storia dello snowboard, nel lontano 1998 il nome Ueli Kestenholz è diventato famoso anche al di fuori della scena dello snowboard. Sulla neve, in acqua, per terra o in aria: le sue riprese vengono apprezzate sia dagli sponsor che dal suo pubblico presente alle sue presentazioni multimediali.