Zoe Cookinesi | 20.06.2017

I miei tre superfood preferiti - chia, avocado e quinoa

Secondo me, la parola superfood ha ottime possibilità di essere eletta come parola peggiore dell’anno, e non perché a me non piaccia, anzi, ma perché viene veramente usata a sproposito. Da molto tempo abbiamo visto i cibi dei supereroi passare dai blog americani, attraverso l’oceano, agli scaffali dei nostri supermercati.

Ma cosa sono veramente i superfood? Per superfood si intendono gli alimenti che contengono numerose e importanti sostanze nutritive come vitamine, minerali, sostanze vegetali secondarie o antiossidanti. Con i superfood possiamo fornire sostanze nutritive sane al nostro corpo – sostanze che fanno molto bene al nostro aspetto in quanto forniscono alle cellule quelle sostanze che ne rallentano l’invecchiamento. Inoltre, contribuiscono a prevenire alcune malattie e migliorano le nostre capacità mentali. I superfood sono, per esempio, il cavolo nero, il cacao, il matcha, le bacche di goji, di acai, il melograno e molti altri.

Io consumo regolarmente questi tre superfood e ne sono entusiasta. Perché? Ecco i motivi:

Semi di chia

  • I semi di chia venivano originariamente coltivati dagli Aztechi e dai Maya nell’America Centrale. A contatto con un liquido, si gonfiano e assumono una consistenza gelatinosa. Contengono molto ferro, acidi grassi Omega 3, antiossidanti, calcio e molto altro. Prima avevo spesso dei problemi di glicemia, ma da quando consumo la mia razione di semi di chia tre volte la settimana mi sento benissimo. Rimedio miracoloso o suggestione? Fa lo stesso, l’importante è che funzioni.
  • Preparazione: aggiungere i semi di chia al muesli, ai pancake di chia, alle barrette di granola con la chia, mettere i semi di chia nello smoothie…
  • Disponibile: ovunque.

Avocado

  • Gli avocado si prestano a molteplici usi e sono molto sani. Sono ricchissimi di acidi grassi insaturi buoni e contribuiscono a ridurre il livello di colesterolo. Inoltre, aiutano a bruciare i grassi e mantengono sazi a lungo.
  • Tipi di preparazione: come ingrediente dell’insalata, solo con un po’ di olio d’oliva, pepe e sale, con la guacamole, da spalmare sul pane o in combinazione con un cocktail di scampi.
  • Disponibile: praticamente in tutti i negozi.

Quinoa

  • Da quasi 6000 anni, questo alimento è molto importante per le popolazioni andine. La quinoa è priva di glutine, contiene tutti i nove aminoacidi essenziali ed è una delle migliori fonti di proteine. La pianta non richiede grandi cure, per questo il 2013 è stato dichiarato addirittura «anno della quinoa». Secondo la FAO, la quinoa può contribuire in modo determinante alla lotta alla fame nel mondo.
  • Tipi di preparazione: La quinoa può essere consumata fredda, in insalata, oppure calda, come sostituto del riso, assieme a carne, tofu o con altre salse. Alcune persone utilizzano la quinoa anche per preparare una sorta di muesli, ottimo per la prima colazione.
  • Disponibile: presso i negozi più grandi e in quelli di prodotti naturali e dietetici.

Informazioni sull'autore

Zoe Cookinesi

Quando cucino mi sento tranquilla e beata, mi posso rilassare e non pensare a nient’altro che «ancora un pizzico di sale, forse ancora un po’ di vino...». Ho lanciato il sito www.cookinesi.com – sito dedicato al cibo e al lifestyle dove si possono trovare ricette, trucchi e consigli sull’alimentazione e sulla cucina, videotutorial, consigli sui ristoranti di blogger svizzeri e tanto altro.