Melanie Schmid | 01.10.2018

Marroni – energia per l’autunno

I marroni illuminano le buie giornate autunnali: non riscaldano solo le nostre mani e il nostro stomaco, ma ci forniscono anche importanti sostanze nutritive.

Nelle vie del centro città c’è di nuovo un buon profumo. Le piccole casette di legno tradizionali sono già state montate da un po’ di giorni. A partire da fine settembre, venditori laboriosi offrono ogni anno un «superfood» per il quale non occorre entrare in qualche costoso negozio specializzato e che non è nemmeno importato dal Sudamerica: i marroni. E la cosa migliore in un giorno freddo d’autunno: il sacchetto di marroni non riscalda solo mani e stomaco, le sostanze preziose sono anche molto sane.

Noce con super poteri

Nel sud della Svizzera le castagne (che appartengono alla famiglia delle noci) vengono coltivate già da molti anni. I marroni sono delle castagne coltivate apposta per essere mangiate. Ancora oggi provengono quasi sempre dal Ticino o dall’Italia e, quindi, non devono essere trasportati da lontano. L’alto valore proteico e la bassa quantità di grassi è impressionante: i marroni fanno parte degli snack meno grassi in assoluto e forniscono al corpo importanti sostanze nutritive.

 

I vantaggi di questa noce miracolosa:

  • povera di grassi (2 grammi per 100 grammi – le mandorle contengono circa 50 grammi di grasso per 100 grammi)
  • alto valore proteico (9 grammi per 100 grammi)
  • saziante
  • priva di glutine (adatta per pazienti celiaci)
  • ricca di minerali: potassio, magnesio, fosforo, calcio e acido folico
  • i valori nutritivi non vanno persi, poiché l’elaborazione è minima
  • prodotto nostrano

Snack o dessert

Il miglior modo di gustare i marroni è di mangiarli come snack appena arrostiti da uno dei tanti venditori. Intanto, però, si sono fatti strada anche in cucina. Con i marroni tante ricette hanno un gusto autunnale: che siano piatti di selvaggina oppure classici come gli spaghetti, la lista è infinita.

Un vero classico sono i vermicelles, ovvero uno dei dessert invernali più amati in Svizzera. I vermicelles vengono fatti con il purè di marroni aggiungendo zucchero vanigliato e latte. Ideale per i buongustai: se il purè viene fatto in casa si può rinunciare allo zucchero e godersi le sostanze preziose anche sotto forma di dessert.

 

Chi acquista alimenti privi di glutine trova spesso i marroni come prodotto sostitutivo al frumento, ad esempio nella pasta, nella farina speciale e nel pane.

Personalmente non ho dubbi: appena passo dal mio venditore di fiducia non ci penso due volte e mi compro un bel sacchetto di marroni.

Informazioni sull'autore

Melanie Schmid

Lavoro dal 2016 nella Comunicazione aziendale di Visana come redattrice. Avendo la passione per la scrittura, mi piace ricercare sempre nuovi temi e poter presentare i miei interessi personali, come nell’ambito della sana alimentazione. È importante per me fare movimento a sufficienza, sia che si tratti di una corsa nel bosco o frequentare un corso di pilates. Sono sempre in movimento anche grazie ai viaggi, infatti amo scoprire nuovi Paesi e nuove culture.