Nadine Hirschi / 12.09.2018

Uscire all’aria aperta

Stanchezza, mal di testa e/o pigrizia sono fenomeni frequenti quando si sta per molte ore in ambienti chiusi senza aria fresca.

Aria fresca contro la stanchezza

La mancanza di ossigeno nell’aria è spesso colpa di stanchezza e mal di testa. La ragione principale, tuttavia, è l’aumento della quantità di anidride carbonica (CO2), un «prodotto di scarto» della nostra respirazione che già a piccole dosi ci crea un senso di stanchezza.

Rafforzare il sistema immunitario

Cosa succede al nostro corpo quando siamo esposti a una maggiore concentrazione di anidride carbonica? Gli esseri umani hanno bisogno di ossigeno per produrre energia dai carboidrati, dalle proteine e dai grassi. Se il contenuto di ossigeno nell’aria scende, il nostro organismo deve lavorare di più per essere pienamente efficiente. Questo ci rende stanchi e pigri. Il rimedio è semplice: uscire all’aria aperta. Fare movimento all’aria aperta è come fare una doccia di ossigeno. Non importa se si esce con il bel tempo o con il maltempo. L’aria fresca stimola la circolazione sanguigna e rafforza il sistema immunitario.

Quanta aria fresca occorre?

Per il nostro benessere psicofisico, tutti i giorni dobbiamo trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta. Meglio ancora, muoversi all’aria aperta. La regola empirica è:

  • se il tempo è bello, tutto il tempo che vuoi;
  • in caso di maltempo, non più di un’ora;
  • in caso di gelo con meno 10 gradi Celsius, un massimo di 30 minuti.

Fare movimento all’aria aperta ci permette di respirare più profondamente. Con l’inalazione, la circolazione sanguigna fornisce ossigeno a tutti gli organi, ai muscoli e al cervello, consentendoci di concentrarci più a lungo e di assorbire meglio il contenuto.

Un piccolo consiglio:

Soprattutto in inverno, quando ci sono i riscaldamenti in funzione, è importante aerare bene i locali ogni giorno, per preservare la qualità dell’aria e il nostro benessere.

Informazioni su
Nadine Hirschi

Dal 2018 lavoro per il reparto Marketing di Visana in veste di content manager. Il settore dell’online marketing mi affascina soprattutto per la sua dinamicità e le sue possibilità di innovazione. Essendo madre di un bambino e proprietaria di due cani di famiglia la noia non mi appartiene nemmeno nella vita privata. Grazie al mio master in scienze dello sport dispongo di conoscenze approfondite in merito a tematiche come il movimento o l’alimentazione che sono radicate nella mia quotidianità proprio come uno stile di vita sano.