Melanie Schmid / 03.04.2019

Meteoropatia: föhn in testa, bise nelle gambe

Ufficialmente, la meteoropatia non è una malattia. Tuttavia, molte persone soffrono di mal di testa, sbalzi d’umore e ridotta capacità di rendimento durante il cambio di stagione. Da dove vengono questi disturbi e cosa si può fare per combatterli?

Il sole splende nel cielo sereno e le alpi sembrano così vicine da poterle toccare con un dito. Un giorno da cartolina, se solo non ci fosse questo fastidioso mal di testa. La sensazione è quella come se qualcuno martellasse la tempia. La luce abbagliante è insopportabile e si vorrebbe essere in un letto in una stanza buia. «Senti sicuramente il föhn», è spesso il commentato non richiesto. Può anche darsi che è proprio il tempo a causare il mal di testa, tuttavia, l’influsso del tempo sulla salute non è comprovato. Oltre all’emicrania, le persone colpite soffrono anche di stanchezza, disturbi di concentrazione e spossatezza. Altre ancora hanno le gambe pesanti e disturbi reumatici. Non sorprende, quindi, che le sale d’attesa dei medici si riempiano quando ci sono il föhn, la bise, le tempeste e il freddo estremo.

Meteoropatia come segno di avviso di tempesta?

I medici non definiscono la meteoropatia come malattia vera e propria. Gli scienziati presumono che sia più un meccanismo salvavita che avvisava i nostri antenati in caso di tempeste e altri fenomeni meteorologici. Una sorta di riflesso di protezione per esseri umani e animali. Si pensa che i meteoropati potessero sentire già ore o persino giorni prima il cambio del tempo e che in questo modo potessero mettersi al riparo in tempo. Una cosa che ai tempi poteva esser utile per la sopravvivenza, oggi, invece, è solo una caratteristica fastidiosa. Le persone colpite non devono abbattersi e pensare che non ci sia una via d’uscita. Con dei semplici metodi è possibile alleviare i disturbi.

Dieci consigli contro la meteoropatia

  1. Uscire all’aria aperta: passeggiate con sole, vento e pioggia aiutano il corpo ad abituarsi a diverse condizioni meteorologiche.

  2. Sauna a gogo: sudare spesso nella sauna rafforza il sistema immunitario. La doccia fredda dopo la sauna migliora la circolazione sanguigna e stimola il metabolismo.

  3. Diario della meteoropatia: annotare di quali sintomi si soffre durante quale condizione meteo.

  4. Mangiare in modo sano ed equilibrato: prediligere pasti leggeri.

  5. Limitare il consumo di alcol e nicotina: l’alcol e le sigarette influiscono sul sistema nervoso vegetativo e possono peggiorare il mal di testa o la stanchezza.

  6. Rilassarsi consapevolmente: ad alcuni può aiutare un’ora di yoga, altri si rilassano con un bagno caldo al profumo di lavanda. I sali da bagno con lavanda hanno un effetto calmante e che incentiva il sonno.

  7. Tè allo zenzero fresco: lo zenzero può allievare il mal di testa acuto.

  8. Dormire abbastanza: in caso di malessere fare un pisolino.

  9. Fare sport: gli sport di resistenza come il jogging, il nuoto o il ciclismo aumentano il benessere e rafforzano il corpo.

  10. Quando andare dal medico? Se i disturbi non diminuiscono nonostante tutto, si consiglia di recarsi dal medico. La causa potrebbe essere un’infiammazione trascurata che indebolisce il sistema immunitario.

Informazioni su
Melanie Schmid

Lavoro dal 2016 nella Comunicazione aziendale di Visana come redattrice. Avendo la passione per la scrittura, mi piace ricercare sempre nuovi temi e poter presentare i miei interessi personali, come nell’ambito della sana alimentazione. È importante per me fare movimento a sufficienza, sia che si tratti di una corsa nel bosco o frequentare un corso di pilates. Sono sempre in movimento anche grazie ai viaggi, infatti amo scoprire nuovi Paesi e nuove culture.