Fase 2. Al lavoro in bicicletta: cambiare abitudini fa bene

Ora che l’ultimo post del blog vi ha convinto a non prendere più l’ascensore, oggi parliamo di un’altra abitudine da «appendere al chiodo» che ci ruba molto movimento nella quotidianità: usare l’auto per percorrere tragitti brevi.

Per fare la spesa o per andare al lavoro dietro l’angolo, sarebbe meglio lasciare l’auto in garage. Passare alla bicicletta o a un altro mezzo di locomozione simile è una scelta assennata non solo per la nostra salute, ma anche dal punto di vista ecologico, tecnico e finanziario.

Percorsi inferiori a dieci chilometri sono dannosi per un’auto

Secondo i meccanici, percorsi inferiori ai 10 km possono causare diversi danni, perché il motore, in un lasso di tempo così breve, non riesce a raggiungere la temperatura di esercizio. Le possibili conseguenze sono: benzina che penetra nella coppa dell’olio, il terminale di scarico che arrugginisce più in fretta, il consumo di carburante che aumenta e problemi con l’accensione del motore.

Ma ecco il piano B: andare in bici

Per la maggior parte delle persone, la bicicletta può rappresentare un’alternativa migliore rispetto all’auto. Pedalare non aumenta le emissioni di CO2 né i livelli di rumorosità e fa persino risparmiare 400 franchi l’anno. Inoltre, andare in bicicletta fa bruciare calorie: a seconda del peso, dell’età, della velocità e del livello di forma fisica, in un’ora bruciamo in media 600 calorie.

 

Andare in bicicletta è quindi un vero e proprio allenamento che si può combinare perfettamente con il percorso da e per il lavoro, senza richiedere tempo extra dopo il lavoro per frequentare una palestra. Chi pedala per 30 minuti ogni giorno soddisfa il fabbisogno di movimento giornaliero indicato dall’Organizzazione mondiale della sanità. Secondo gli scienziati, l’esercizio fisico aumenta l’aspettativa di vita fino a 14 mesi.

Non solo bici

Non tutti amano la bicicletta. Per fortuna, il mondo dello sport offre tante alternative, varie e divertenti, da inserire nel vostro programma Fitness light.

 

  • Pattini: se il percorso per andare al lavoro non attraversa un pascolo o una strada sterrata, i pattini in linea sono perfetti per arrivare velocemente a destinazione. I pattini sono la soluzione ideale per chi vuole dimagrire in modo mirato: in un’ora si bruciano fino a 900 calorie.
  • Skateboard: sui percorsi più brevi, anche uno skateboard è un mezzo affidabile per spostarsi. È relativamente più lento come mezzo, quindi si arriva anche meno accaldati.
  • Monopattino: anche se i monopattini elettrici stanno diventando sempre più diffusi, i loro omologhi non motorizzati sono una soluzione migliore per la salute. I monopattini non migliorano solo l’equilibrio e la forma fisica, ma anche la muscolatura delle gambe e del tronco.
  • E-bike: una variante più comoda e veloce rispetto alla bicicletta è la bicicletta elettrica. È particolarmente adatta per le persone meno allenate, che in questo modo potranno migliorare il proprio stato di salute e di forma fisica in maniera analoga a chi usa una bicicletta tradizionale.

Tabella fitness

 

myPoints giornalieri Numero di
calorie bruciate*
Bicic-letta Skate-board Mono-pattino Pattini E-bike
Bronzo
(164 punti)
200
(come una tavoletta di cioccolato)
20
minuti
35
minuti
15
minuti
15
minuti
40 minuti
Argento
(230 punti)
450
(come una prozione di patatine fritte)
45
munti
80
minuti
35
minuti
30
minuti
90 minuti
Oro
(329 punti)
750
(come una pizza Margherita)
75
minuti
130
minuti
60
minuti
50
minuti
150 minuti

 

*I valori variano da persona a persona e dipendono da peso, genere, altezza, età, forma fisica e intensità dell’allenamento. Qui si considera un uomo di età e corporatura medie (75 kg e 45 anni).

Programma Fitness light, fase 2 – da mettere in pratica subito:

ogni volta che avete la tentazione di percorrere un tragitto breve in auto, allontanate il diavoletto tentatore che è in voi. Una bicicletta è il mezzo di locomozione ideale per fare più movimento nella quotidianità.

 

Il vantaggio per il vostro programma di fitness: potete modulare il livello di difficoltà come preferite. L’intensità è ininfluente, perché anche a una velocità blanda si attiva la circolazione sanguigna, si rinforza la muscolatura delle gambe e dei glutei e si bruciano calorie.

Per finire, un consiglio speciale:

se vi manca la motivazione, provate a cambiare mezzo di locomozione o a cercare dei compagni di attività fisica al lavoro. Segnaliamo in particolare il progetto «Bike to work», che serve a rafforzare lo spirito di squadra e può anche farvi vincere bellissimi premi.

Informazioni su
myPoints - Fitness light

myPoints è il programma bonus digitale di Visana. Vi aiutiamo a integrare maggiormente il movimento nella vostra quotidianità, in modo consapevole. Non importa se con lo sport o a piccoli passi: il fattore determinante è muoversi regolarmente. Se avete stipulato un’assicurazione complementare con Visana, verrete premiati per le vostre attività fisiche con un bonus che può anche arrivare a 120 franchi all’anno.

Commenti Le regole del blog'