Doris Hofer / 20.06.2019

Incinta: fitness in due

Mi è stato chiesto spesso se volessi partorire in palestra dato che mi allenavo anche al nono mese. Ma mi sentivo bene, la gravidanza procedeva senza problemi e il mio medico mi aveva dato il suo benestare.

Solo due settimane prima del parto, quando la mia pancia era diventata veramente dura, non avevo più voglia di andare in palestra. Invece, mi sono dedicata a lunghe passeggiate nella natura.

Vi consiglio vivamente di mettervi d’accordo col vostro medico. Proprio nel caso di inseminazioni artificiali ho già sentito spesso che per i primi tre mesi lo sport è un tabù assoluto. In generale, se siete in forma e la gravidanza non presenta complicazioni potete continuare ad allenarvi. Il movimento non vi fa bene solo fisicamente, ma vi prepara anche in modo ottimale al parto, soprattutto se dovrebbe durare più a lungo, sarete felici di essere in forma. Fate attenzione ai punti sottostanti per la scelta e l’esecuzione degli esercizi, affinché questi momenti di svago siano un piacere per voi e il bambino.

Discipline sportive da evitare

Se sussiste il pericolo di caduta, ad esempio praticando sci, snowboard, mountain bike o i pattini, allora dovreste fare una pausa di nove mesi. Chi pratica equitazione per professione, di regola può continuare a montare a cavallo, ma non è una buona idea iniziare con l’equitazione proprio durante la gravidanza. Anche la kickbox o il calcio non sono consigliati, poiché c’è il rischio di ricevere un calcio nella pancia.

Arrampicate e immersioni

Un dislivello di altezza ha un certo effetto su ogni persona, ma se siete incinta non dovreste arrampicarvi su montagne alte o fare immersioni. La pressione in altitudine o sott’acqua può essere un pericolo per il vostro bambino. Nuotare non è un problema sempre che la piscina sia pulita e non vi procurate un’infezione.

Esercizi sulla schiena

Al più tardi a partire dal quarto mese non dovreste più fare esercizi in cui siete distese sulla schiena, poiché il peso dell’utero in crescita può interrompere l’apporto di sangue e, di conseguenza, dell’ossigeno per voi e il vostro bimbo. Per evitare giramenti di testa e mancanza d’aria si dovrebbero prediligere esercizi in cui si è in piedi o sulle ginocchia.

Esercizi per la pancia

Ogni gravidanza procede in modo diverso, ma io nei primi due mesi ho ancora fatto esercizi per la pancia, poiché la mia pancia era ancora piattissima. Ma quando la pancia inizia a crescere col bambino, gli esercizi come gli addominali dovrebbero essere assolutamente evitati. Altrimenti c’è il pericolo di una diastasi addominale che si verifica se lo spazio tra le due righe degli addominali è maggiore di due centimetri, ovvero i muscoli addominali verticali si spostano sul lato.

Sollevamento pesi

Soprattutto nei primi mesi potete procedere con gli usuali pesi. Ma ascoltate sempre il vostro corpo. Se vi manca il fiato o smettete di respirare per il troppo peso non è un buon segno. Nel secondo trimestre ho diminuito i pesi ed è andata bene. Durante la gravidanza non si dovrebbe mai pensare a raggiungere un altro record, bensì solo a sentirsi in forma.

Allenamento di resistenza

Non è consigliato l’allenamento Hiit né fare troppi salti. Il miglior allenamento di resistenza è camminare o nuotare, dipende se vi sentite meglio in acqua o fuori. Non dimenticatevi: se state bene voi, sta bene anche il bimbo. Allora fate qualcosa di meno rischioso e che vi piace. Fate attenzione a usare buone scarpe da corsa per evitare i problemi alla schiena.

Caldo e acqua

Anche se non siete incinta non dovreste allenarvi al caldo atroce dell’ora di pranzo, poiché il vostro corpo non riesce a gestire il calore e la mancanza d’acqua. Per cui meglio se uscite la mattina o la sera quando non è più così caldo. L’alternativa è una palestra climatizzata. Non dimenticatevi di bere abbastanza acqua prima, durante e dopo l’allenamento.

 

Vi auguro tutto il meglio per la gravidanza.

Informazioni su
Doris Hofer

Mi chiamo Doris Hofer, ma sono diventata famosa col nome di Squatgirl. A 42 anni sono più in forma di quando ne avevo 20 perché adesso so cosa è importante. Sul blog di Visana vi svelo come riesco a sprizzare energia nonostante il lavoro, i bambini e il cane. Ci alleniamo insieme comodamente in salotto e prepariamo pasti semplici ma sani che potete portarvi al lavoro o a scuola.

Commenti Le regole del blog'