Melanie Schmid / 12.06.2019

Pollice verde – urban gardening per principianti

Sul balcone di casa o nel proprio giardino: tutti possono coltivare da soli erbe aromatiche e verdure. Con i nostri consigli per giardinieri principianti, le piante prospereranno. E quelle che ci coltiviamo da soli hanno un sapore migliore.

Avete solo un piccolo balcone? Non è un problema. Prima di avere un giardino tutto mio, ho fatto i miei primi esperimenti di giardinaggio nella mia mini-terrazza nel centro della città. L’urban gardening non richiede molto spazio. Per cominciare, bastano un paio di vasi. L’obiettivo non è l’autosostentamento, ma raccogliere ogni tanto qualcosa che si è coltivato da soli e che ha un sapore nettamente migliore di quello dei supermercati. In più, il giardinaggio è un eccellente antistress ed è molto rilassante.

 

Pflanzgefäss richtig befüllen

La chiave del successo sta nel vaso e nel suo riempimento. Se il vaso è più alto di 30 centimetri, occorre un drenaggio con argilla espansa e vello, altrimenti è sufficiente la terra:

 

  • Il vaso deve avere un foro per l’uscita dell’acqua, altrimenti la pianta «annega».
  • Riempire prima con uno strato di argilla espansa (al massimo 1/5 del vaso). Gli spazi vuoti portano ossigeno alle radici; l’argilla espansa è riutilizzabile.
  • Vello per separare gli strati.
  • Utilizzare terra priva di torba (ad esempio, terra universale) oppure terriccio per semi.

 

Consigli per la concimazione: se utilizzi terra nuova, tieni presente che le sostanze nutritive che contiene bastano per un anno. Dopo, puoi mescolare alla terra un po’ di compost (uno strato di ca. 1 cm). In linea di massima, nella concimazione vale il principio «less is more». È sufficiente concimare una volta l’anno.

La posizione perfetta

Nessun giardino è assolato tutto il giorno e ci sono anche piante che non amano il sole. Quando acquistiamo una piantina o una busta di semi sono sempre specificate le condizioni ideali per la pianta:

 

  • pieno sole (molte erbe aromatiche, ortaggi a frutto come i pomodori)
  • penombra (rucola, broccoli o fagioli)
  • ombra (menta, cavolo rapa, barbabietola rossa, insalata)

 

Pensa a quale tipo di esposizione al sole avrà la pianta e sceglila di conseguenza. Regole empiriche: «più piccole sono le foglie, più sole serve» e «più sole c’è, più grande deve essere il vaso».

Consigli sulla posizione: è possibile piantare combinazioni di piante diverse, come per esempio pomodori e sotto insalata, fragole o basilico. In una posizione molto assolata, le foglie del pomodoro proteggeranno le piante che stanno sotto da un irraggiamento eccessivo.

Semi o piantine?

Sulla questione se sia meglio piantare i semi o mettere a dimora direttamente le piantine le opinioni si dividono. Il fattore tempo è determinante: a giugno, per esempio, non si dovrebbe cominciare a coltivare pomodori; meglio comprare una piantina.

 

  • Un calendario delle piante indica quando seminare o piantare i diversi tipi di piante.
  • Prima di metterle a dimora, immergere sempre le piantine in acqua. Nel caso delle erbe aromatiche, aprire la terra attorno alle radici.
  • Come riconoscere una bella piantina: deve essere compatta, con un colore intenso e radici non visibili

 

In giardino o sul balcone, buon divertimento con il giardinaggio e con il raccolto!

Lo sapevate?

  • Anche nel centro città puoi seminare verdure: molti campi di verdure si trovano lungo strade trafficate, l’importante è lavare bene le verdure prima di consumarle.
  • In senso stretto, la verdura non è vegana: spesso alla terra vengono aggiunte sostanze nutritive sotto forma di farina di ossa (di origine animale).
  • Non lasciare la terra incolta in inverno: in inverno, pianta della valeriana o metti del fogliame sulla terra per proteggerla.
  • Tutto bio? Utilizza piantine e semi, terra e concime che siano certificati bio.
  • Per principianti ed esperti: partecipa a un workshop di urban gardening: è istruttivo e divertente.

Informazioni su
Melanie Schmid

Lavoro dal 2016 nella Comunicazione aziendale di Visana come redattrice. Avendo la passione per la scrittura, mi piace ricercare sempre nuovi temi e poter presentare i miei interessi personali, come nell’ambito della sana alimentazione. È importante per me fare movimento a sufficienza, sia che si tratti di una corsa nel bosco o frequentare un corso di pilates. Sono sempre in movimento anche grazie ai viaggi, infatti amo scoprire nuovi Paesi e nuove culture.

Commenti Le regole del blog'