Lavarsi i denti: facilissimo

I vostri bambini trovano le scuse più assurde quando è il momento di lavarsi i denti? Allora siete in buona compagnia. Eppure, per quanto affascinanti possano essere i loro pretesti, il dovere è dovere. Con i nostri consigli i vostri bambini diventeranno presto dei maestri dell’igiene dentale.

Ogni giorno la stessa solfa: i bambini trovano mille scuse per evitare o rimandare il più possibile il momento di lavarsi i denti, o addirittura fanno finta di lavarseli: scompaiono in bagno, bagnano lo spazzolino e dopo un po’ rispuntano con un ghigno che va da un’orecchia all’altra. Uno sforzo abbastanza considerevole per qualcosa che in realtà si potrebbe fare in un paio di minuti. Anche voi discutete regolarmente con i vostri piccoli sul lavare i denti? Allora provate i nostri consigli per motivarli.

Per diventare campioni nel lavare i denti bisogna esercitarsi fin da piccoli

Prima si comincia a lavarsi i denti e prima lo si trasforma in una routine: a un certo punto diventa semplicemente parte di un rituale. In questo modo gettate le basi per la salute dentale dei vostri bimbi.

 

Ma quand’è il momento giusto? Non appena spunta il primo dentino, i bambini dovrebbero abituarsi a lavare i denti giocando. Prima con uno spazzolino specifico per bimbi piccoli (in tal caso non serve che duri due minuti), per far capire al bambino che i denti sono qualcosa di prezioso, come un tesoro nella bocca, che deve essere custodito con cura. Esistono spazzolini di diversi tipi già per i bebè. Fatevi consigliare in farmacia o chiedete al vostro dentista.

 

Dopo il primo compleanno è consigliabile acquistare uno spazzolino con un’impugnatura corta e setole di gomma arrotondate.

Il rituale del lavarsi i denti insieme

Insieme ci si diverte il doppio: vale anche per il lavarsi i denti. Dopo mangiato o prima di andare a dormire, tutta la famiglia si lava i denti insieme. Spiegate al vostro bambino nel dettaglio come si lavano i denti e perché è così importante preoccuparsi e prendersi cura di questo «tesoro».

 

Anche lavarsi i denti a vicenda è un’idea per vivacizzare il tutto: il bambino lava i denti a voi e voi a lui. Vostro figlio riesce già a maneggiare lo spazzolino in autonomia? Ottimo! Ripassategli comunque lo spazzolino quando ha finito, un po’ come un allenatore. In fondo, nessun atleta professionista può fare a meno del suo coach, se vuole avere successo.

Canzoni e poesie per lavarsi i denti

Canzoni per bambini e buffe filastrocche possono far venire voglia di lavarsi i denti, anche se bisogna ammettere che con lo spazzolino in bocca si canta più male che bene. Una canzone per lavare i denti, però, è l’ideale se mamma o papà lavano i denti ai bambini e intanto cantano.

 

Cantate questi versi al ritmo di una qualsiasi canzoncina per bambini a voi nota:

Cinque volte spazzolare
dove tu sai masticare!
Poi il mostro devi fare
ed andare in circolare!
Per pulir del dente il fianco,
spazzolar dal rosso al bianco!
Un po’ fuori e un po’ dentro,
se riesci hai fatto centro!
La finale spazzolata
alla lingua viene data!
Son puliti e son splendenti,
noi siam bimbi sorridenti!

 

Filastrocca per lavare i denti:

 

Sono lo spazzolino da denti.
Prego non fate complimenti.
Usatemi pure tre volte al giorno,
sopra, sotto e tutt’intorno.
Per amor di pulizia
io la carie spazzo via.

 

La visita del topolino dei denti

Con il topolino dei denti avete un’altra possibilità per motivare i vostri bambini a lavarsi i denti. Infatti, chi si lava scrupolosamente i denti da latte potrebbe ricevere una bella sorpresa dal topolino durante la notte. Quando finalmente arriva il momento in cui cade il primo dente da latte, lo si mette sotto il cuscino – o, ancora meglio, in un bicchiere sul comodino. Mentre il bambino dorme, arriva il topolino, che porta via il dentino e in cambio lascia un regalino accanto al letto. Sta a voi decidere se il topino passi una volta sola o ogni volta che si perde un dente.

Richtig naschen

Con il topolino dei denti avete un’altra possibilità per motivare i vostri bambini a lavarsi i denti. Infatti, chi si lava scrupolosamente i denti da latte potrebbe ricevere una bella sorpresa dal topolino durante la notte. Quando finalmente arriva il momento in cui cade il primo dente da latte, lo si mette sotto il cuscino – o, ancora meglio, in un bicchiere sul comodino. Mentre il bambino dorme, arriva il topolino, che porta via il dentino e in cambio lascia un regalino accanto al letto. Sta a voi decidere se il topino passi una volta sola o ogni volta che si perde un dente.

Buono a sapersi...

Fino al 4° anno di età è possibile stipulare l’assicurazione per le cure dentarie presso Visana senza esame dello stato di salute.

Stipulare un’assicurazione per le cure dentarie

Oltre a una scrupolosa pulizia dentale a casa, si raccomanda un controllo annuale dal dentista. Andare dal dentista, però, può rivelarsi molto costoso. Affinché possiate consultare un dentista senza pensarci due volte, da noi trovate la giusta assicurazione per le cure dentarie.

 

> Per saperne di più

Iscriviti subito alla newsletter

Desiderate ricevere regolarmente consigli sui temi dell’alimentazione, del movimento e della salute? Allora iscrivetevi subito alla nostra newsletter del blog gratuita.

 

Abbonarsi alla newsletter

 

Informazioni su
Ana Ilak Fernandes

Da alcuni anni lavoro per Visana e sono passata già da diversi reparti. Dal 2012 sono attiva nel reparto online marketing. Termini come il programmatic buying, social media oppure generazione di lead sono parte integrante della mia quotidianità lavorativa. Questo settore si evolve a velocità luce e ha in serbo sempre nuove innovazioni interessanti. L’evoluzione continua con nuove possibilità e soprattutto la misurabilità dei provvedimenti applicati rendono il mio lavoro molto avvincente. Inoltre sono mamma di due piccole pesti. Nella vita privata sono di grande importanza il movimento e il divertimento, un’alimentazione equilibrata e naturalmente la salute. 

Commenti Le regole del blog'