Stephan Fischer / 23.03.2020

Quando la schiena si fa sentire

Mal di schiena: a chi non è mai capitato? Un movimento brusco, un viaggio in auto di parecchie ore, un volo a lunga percorrenza o un oggetto pesante da alzare da terra, e subito la schiena si fa sentire. Prevenite il mal di schiena muovendovi a sufficienza.

Il nostro stile di vita e le nostre abitudini di movimento fanno sì che ci muoviamo poco e sottoponiamo il nostro corpo a carichi non bilanciati. Spesso rimaniamo seduti tutto il giorno in ufficio, il che causa un accorciamento dei gruppi muscolari e sovraccarica le articolazioni. Se l’equilibrio tra legamenti e muscoli è compromesso, il dolore si propaga alla schiena.

Dolori quasi sempre evitabili

Lo studio sulle patologie della schiena intitolato «Mal di schiena» (Report sui dolori alla schiena in Svizzera), svolto su incarico della Lega svizzera contro il reumatismo, definisce l’85 percento dei dolori alla schiena come «aspecifico». Ciò significa che questi dolori non sono causati da un’alterazione della colonna vertebrale o da una malattia, ma sono invece dovuti a cause muscolari, e quindi si possono evitare.

Dolori di vario tipo

Non esiste un mal di schiena tipico: a volte fa male la regione sacrale a volte si avvertono tensioni al collo, a volte il dolore si irradia alle braccia o alle gambe. I disturbi possono essere persistenti o temporanei. A volte sono così intensi che le persone colpite non riescono quasi più a muoversi. Il mal di schiena può capitare a ognuno e ognuna di noi. Tuttavia, gli anziani sono più soggetti a questo disturbo, che colpisce più spesso le donne degli uomini.

Un ufficio in movimento

Se vi muovete con regolarità, fate sport o allenate in modo mirato la muscolatura dorsale, aumentate le probabilità di evitare problemi alla schiena. Anche in ufficio potete fare del bene alla schiena: rafforzatela con uno stretching mirato e cambiate regolarmente posizione mentre siete seduti. Negli uffici open space un po’ di ginnastica sulla sedia è da tempo un metodo riconosciuto per prevenire il mal di schiena... ed è anche divertente.

Dormite nella posizione giusta?

I consigli per evitare il mal di schiena sono innumerevoli. Ne ho scelti due che ritengo molto interessanti, che forse non sono del tutto ovvi e che però possono risultare particolarmente efficaci. Il primo: provate a inserire delle solette in gel nelle scarpe. Le solette imbottiscono le suole, stabilizzano e ammortizzano i colpi, il che peraltro evita fastidi alle ginocchia. Infatti, ogni volta che appoggiamo male il piede si crea una tensione dei muscoli della schiena e delle gambe.

 

E forse anche un nuovo materasso può essere d’aiuto, anche se condividete il letto con il vostro partner. Al partner più pesante serve un materasso più rigido, al partner più leggero un materasso più morbido.

 

Cosa si può fare in caso di insonnia?

Più agili con il Blackroll

Il Blackroll si è guadagnato già da tempo un posto nella terapia manuale e nel «functional fitness», o allenamento funzionale. Anche molti sportivi professionisti lo utilizzano regolarmente. Favorisce la circolazione e la rigenerazione muscolare, scioglie le tensioni muscolari e l’incollamento delle fasce muscolari.

 

Non avete ancora un Blackroll? Fino alla fine di giugno, con il Visana Club, avete diritto al 30% di sconto su diversi prodotti Blackroll. 

 

> Beneficiate dell’offerta di Visana Club: BLACKROLL®.

Informazioni su
Stephan Fischer

Lavoro dal 2007 nella Comunicazione aziendale di Visana come redattore. Da allora, finalmente capisco, più o meno, come funziona il nostro complesso sistema sanitario. Come sportivo appassionato di più discipline ed allenatore di atletica leggera, temi quali la prevenzione, gli infortuni sportivi o la rigenerazione naturalmente mi toccano dal vivo. Ma anche le questioni legate all’ambiente e alle scienze naturali sono tra i miei argomenti preferiti.

Commenti Le regole del blog'