Patrizia Catucci / 08.06.2020

Migliorare il clima interno

Il clima che si respira in una stanza influenza la produttività e il benessere. Dal momento che, in media, passiamo il 90% della nostra vita in ambienti chiusi, dovremmo assicurarci che il clima nelle nostre case sia sano. Con i nostri semplici consigli, migliorarlo è un gioco da ragazzi.

Siete poco produttivi, sconcentrati, stressati? Potrebbe essere colpa del clima della stanza. Un cattivo clima interno può causare malessere, fiacchezza, stanchezza e addirittura fame d’aria. Un’aria «buona», che contiene ossigeno a sufficienza e non è viziata da sostanze dannose per la salute (tessuti per la casa tossici, moquette, elettrosmog, fumo di sigaretta, ecc.), infatti, ha effetti positivi sulla nostra salute.

Ci sono molte piccole mosse che potete fare per migliorare il clima della vostra stanza. Alcune sono davvero facili da mettere in pratica:

  1. arieggiare correttamente
  2. adattare la temperatura della stanza
  3. utilizzare detergenti non tossici
  4. assicurarsi di scegliere mobili e materiali naturali/ecologici
  5. smettere di fumare
  6. tenere piante da appartamento

1. Arieggiare correttamente

La base di un clima interno sano è l’aria fresca. La temperatura e l’umidità dell’aria dovrebbero avere un rapporto equilibrato: se l’aria nella stanza è troppo secca o troppo umida, non va bene per la salute. L’aria secca disidrata le nostre mucose e la pelle. Il clima della vostra stanza è troppo secco? Allora dovreste stendere la biancheria appena lavata ad asciugare nella stanza o utilizzare un umidificatore.

 

Anche un’umidità dell’aria troppo elevata può essere dannosa per la salute, perché, ad esempio, può portare alla formazione di muffe. Il nostro consiglio in caso di un clima interno troppo umido: riempite una ciotolina di sale e mettetela nel punto più umido della stanza: il sale assorbe l’umidità.

 

Un buon clima interno ha un’umidità del 40-60%. A partire da un’umidità del 70% è possibile che si formino delle muffe. Pertanto, non mettete i mobili troppo vicino alle pareti: in questo modo eviterete che dietro si formi la muffa.

 

Arieggiare regolarmente trasporta l’umidità verso l’esterno. Per farlo, aprite porte e finestre per almeno 5-10 minuti tre volte al giorno. La cosa migliore è creare un po’ di corrente e non inclinare le finestre a ribalta, bensì aprirle completamente. Se fuori il clima è caldo e umido, arieggiate la mattina presto o durante la notte.

2. La temperatura ottimale per la stanza

Nella zona giorno e in bagno, l’ideale è una temperatura compresa tra 21 e 23°C. In camera da letto, 18°C al massimo: le camere da letto dovrebbero sempre essere un po’ più fresche, perché durante il sonno la temperatura corporea si riduce leggermente.

 

In estate, evitate di far entrare i raggi diretti del sole o tenete le tapparelle abbassate per evitare che la stanza si surriscaldi.

3. Detergenti naturali

Per il bene della vostra salute, di una buona aria nella stanza e dell’ambiente, optate per detergenti non tossici come lievito artificiale, bicarbonato di sodio, acqua ossigenata o aceto.

 

> «Aceto per pulire fai-da-te» (pulitore all’arancia)

4. Materiali naturali/ecologici in casa

Le sostanze velenose si trovano, ad esempio, in vernici, colori, colle, colori per stampanti, insetticidi, moquette e materiali di legno. Pertanto, assicuratevi di scegliere mobili ecologici, tappeti naturali e colori ecocompatibili, che liberano meno sostanze nocive nell’ambiente. Cercate, per quanto possibile, di rimuovere i materiali sospetti.

5. Stop al fumo

Se possibile, evitate di fumare al chiuso. Il fumo di sigaretta contiene formaldeide, che se respirata è dannosa per la salute.

6. Piante

L’efficacia delle piante da appartamento è stata già studiata dalla NASA: gli studi hanno dimostrato che alcune piante in vaso riescono a ridurre del 90% la concentrazione di sostanze nocive all’interno di una stanza. Le sostanze nocive vengono trasportate nelle radici, dove i batteri le trasformano in sostanze non nocive.

 

Allo stesso modo, alcune piante riducono l’elettrosmog.

Più le foglie sono grandi e più ossigeno producono. Ecco alcune piante particolarmente consigliate:

  • gelsomino: ideale per una migliore qualità del sonno
  • ficus benjamina: riduce le fastidiose sostanze nocive di mobili & co.
  • ipomea noctiflora: pulisce l’aria
  • sansevieria: perfetta per pulire l’aria, produce ossigeno in quantità
  • orchidea: lega le sostanze nocive dell’aria e non le lascia più andare
  • kenzia: è un sistema di filtraggio dell’aria ideale e produce ossigeno
  • aloe vera: perfetta per la camera da letto, produce ossigeno e filtra le sostanze nocive dall’aria
  • dracena: particolarmente indicata per eliminare la formaldeide; attenzione a bambini e animali, per loro la dracena può essere velenosa
  • falangio: perfetto per pulire l’aria negli appartamenti dei fumatori in cui ci sono tante sostanze nocive
  • edera: è uno dei «pulitori d’aria» più efficaci e in più può regolare la temperatura della stanza... l’ideale per il bagno!
  • spatafillo: pulisce l’aria dalle sostanze nocive, ma ha uno svantaggio: è una pianta velenosa e talvolta può causare reazioni allergiche
  • crisantemo: un meraviglioso «pulitore d’aria», ma con uno svantaggio: può essere velenoso per gli animali
  • papiro: perfetto per umidificare la stanza, perché ha bisogno di tanta acqua
  • bambù: anche questa pianta è in grado di filtrare le sostanze nocive dall’aria

 

Scegliete una o due piante per ciascuna stanza.

E per finire...

Oltre ad arieggiare la stanza, scegliere la giusta temperatura e regolare l’umidità, per creare una bella atmosfera di benessere potete ricorrere anche alle sostanze profumate. Gli oli essenziali hanno effetti diversi e aiutano a neutralizzare gli odori e rinfrescare l’aria.

 

Anche le candele profumate sono molto amate. Assicuratevi che siano prodotte con ingredienti naturali, soprattutto quando si consumano, perché le sostanze che contengono vengono rilasciate nell’aria.

Iscriviti ora!

Informazioni su
Patrizia Catucci

Il mio cuore batte forte per tutto quello che ha a che fare con la vita in famiglia, i blog, le ultime tendenze e la creatività. Ho sempre avuto tanta fantasia: finora mi sono occupata del mio blog ZigZagFood.org, su cui parlo di famiglia e di ricette come più mi piace. Ora ho messo da parte per qualche tempo il mio blog e mi occupo di quello di Visana, dove sono approdata al team Marketing online. Nel tempo libero adoro testare le ultime tendenze deliziose e soprattutto sane in materia di cibo, faccio bricolage, decorazioni o mi concedo del tempo in mezzo alla natura. Sono mamma di due bambine e product designer, e in quanto tale ho il piacere di curare il blog all’insegna del motto «La bellezza salverà il mondo» (Dostoevskij), condividendo con voi buffe impressioni sulla vita in famiglia, idee simpatiche per il bricolage, consigli per ricette prelibate e sulla salute e altri temi appassionanti.

Commenti Le regole del blog'