Giovani conducenti o neoconducenti: come si ottiene la patente

La via per ottenere la patente definitiva comprende esami, corsi e un periodo di prova con patente provvisoria. Ecco le varie fasi da superare e alcuni consigli e suggerimenti per giovani conducenti e neoconducenti.

È passato molto tempo da quando ho preso la patente. A partire da quest’anno, un giovane può iniziare il percorso già a 17 anni. Così può fare più pratica prima dell’esame. Chi vuole guidare un’auto deve munirsi di una licenza di condurre.

 

Tuttavia, l’età in cui i giovani conducenti e neoconducenti ricevono la patente tende ad aumentare. Come si svolge tutto il percorso al giorno d’oggi? Quali sono gli aspetti più importanti? Ci siamo documentati sulle varie fasi del percorso fino al permesso di condurre definitivo e siamo in grado di offrire qualche consiglio.

Quali tappe occorre superare per ottenere la licenza di condurre definitiva? Ho riepilogato qui per te i dieci passi del percorso:

  • Passo n. 1: prenotare il test della vista e frequentare il corso di soccorritore
  • Passo n. 2:  richiedere la licenza per allievo conducente
  • Passo n. 3: superare l’esame teorico e ottenere la licenza per allievo conducente
  • Passo n. 4: prendere lezioni di guida e fare lezioni di esercitazione private
  • Passo n. 5: completare il corso di teoria della circolazione
  • Passo n. 6: superare l’esame pratico dell’Ufficio della circolazione stradale
  • Passo n. 7: ricevere la patente per giovani conducenti e neoconducenti (anche licenza provvisoria o permesso di circolazione in prova)
  • Passo n. 8: controllare la copertura assicurativa come conducente
  • Passo n. 9: corso di formazione (WAB: corso di formazione a 2 fasi)
  • Passo n. 10: dopo tre anni e se le condizioni sono soddisfatte, finalmente la licenza di condurre illimitata è tua

Passo n. 1: test della vista e corso di soccorritore

Prima di poter richiedere la licenza per allievo conducente, è necessario effettuare un test della vista presso un ottico o un oculista. In Svizzera, il test è obbligatorio per poter sostenere l’esame di guida. Se non viene superato, è necessario indossare occhiali con la giusta correzione ogni volta che ci si mette alla guida.

 

Il corso di soccorritori si compone di dieci lezioni e ha una validità di sei anni. Può essere svolto presso qualsiasi ente che lo offra. Il corso per soccorritori serve a imparare il comportamento corretto da tenere in caso di incidente. Quali sono i primi soccorsi da prestare ai feriti e cosa devo fare per mettere in sicurezza il luogo dell’incidente e chiamare un aiuto professionale?

Passo n. 2:  richiedere la licenza per allievo conducente

La licenza per allievo conducente è obbligatoria in Svizzera. Dà il diritto di svolgere guide accompagnate. Procedura:

 

  • Richiedere la licenza per allievo conducente Categoria B al proprio comune (a pagamento)
  • Portare con sé il referto del test della vista, l’attestato del corso di soccorritore, la carta d’identità o il permesso di soggiorno (in originale)
  • Portare una fototessera a colori
     

La licenza per allievo conducente viene spedita automaticamente non appena viene superato l’esame teorico.

Passo n. 3: superare l’esame teorico

Se hai già studiato la teoria, puoi iscriverti presso l’Ufficio della circolazione oppure online per sostenere l’esame teorico. È possibile prepararsi per l’esame in autonomia (corsi online) oppure frequentare il corso di teoria presso una buona scuola guida. L’esame teorico è un test a scelta multipla, viene svolto al computer e dura 45 minuti.

 

Dopo avere superato l’esame, la licenza per allievo conducente viene spedita a casa. A partire da quest’anno (nuova legislazione), l’esame teorico per allievo conducente ha una durata illimitata e consente di guidare assieme a un insegnante di guida o a un conducente esperto.

Passo n. 4: prendere lezioni di guida e fare lezioni di esercitazione private

Esercitarsi con un insegnante di guida professionale consente di guidare in sicurezza. Nelle guide private è necessario farsi accompagnare da un adulto. Deve essere una persona che possiede la licenza di condurre da almeno tre anni e ha più di 23 anni. Nelle guide accompagnate, il veicolo deve essere munito di una «L» bianca su sfondo blu, ben visibile. L’Ufficio prevenzione infortuni UPI (Berna) consiglia di percorrere 3000 km di guida accompagnata.

 

La scuola guida serve a imparare a guidare gestendo perfettamente le condizioni nel traffico e a saper valutare le situazioni pericolose.

Passo n. 5: completare il corso di teoria della circolazione

Oltre alla scuola guida con istruttore si devono frequentare diverse ore di lezione sulla teoria della circolazione.

Passo n. 6: sostenere l’esame pratico

Passo n. 6: sostenere l’esame pratico

Quando ti senti sicuro, puoi iscriverti all’esame pratico. In ogni caso, di recente è stato stabilito che la fase di apprendimento debba durare almeno 12 mesi. Dopo avere superato l’esame pratico, ricevi la licenza di condurre.

I nostri consigli per superare l’esame:

 

  • Non iscriversi all’esame troppo presto
  • Riconoscere i propri punti di debolezza e le proprie capacità
  • Non superare mai i limiti di velocità
  • Essere sereni e gentili
  • Rimanere tranquilli e concentrati 
  • I portali online e i programmi didattici come «QualiDrive» sono utili per prepararsi a sostenere l’esame

Passo n. 7: ricevere la licenza di condurre per giovani conducenti/neoconducenti (licenza di condurre provvisoria)

Dopo l’esame pratico, i giovani conducenti e neoconducenti ricevono la licenza provvisoria valida per tre anni. Se un giovane conducente o un neoconducente commette due infrazioni gravi contro la legge sulla circolazione stradale, la licenza viene ritirata.

 

Quindi, evita di essere aggressivo al volante, è meglio adottare una guida difensiva. Non mettere in pericolo te stesso né gli altri. Chi guida, non beve. Questo, naturalmente, non vale solo per i giovani conducenti e i neoconducenti. Per chi ha appena iniziato a guidare, tuttavia, vige la tolleranza zero.

Differenza tra giovani conducenti e neoconducenti

I giovani conducenti sono i conducenti che non hanno ancora compiuto 25 anni.

 

I neoconducenti, invece, sono coloro che hanno la patente da meno di due anni, indipendentemente dall’età. Questo significa che la maggior parte dei giovani conducenti sono anche neoconducenti, ma non tutti i neoconducenti sono giovani conducenti.

Passo n. 8: controllare la copertura assicurativa come conducenti

Alla fine, ce l’hai fatta: stringi la tua patente tra le mani.

Chi ha appena superato l’esame spesso non ha un’auto sua. Per essere coperti in caso di danni a veicoli di terzi, è necessario avere l’assicurazione complementare «Responsabilità civile in quanto conducente di veicoli a motore di terzi». Questa assicurazione copre i danni dovuti a incidenti quando l’assicurato è alla guida di un veicolo di terzi. È possibile assicurare auto o veicoli commerciali fino a 3500 kg di massa totale, rimorchio compreso, nonché scooter e motociclette, ma non ciclomotori.

 

Se il veicolo danneggiato ha un’assicurazione casco totale, l’assicurazione di responsabilità civile privata (responsabilità civile in quanto conducente di veicoli a motore di terzi) si assume l’onere della perdita del bonus e di un’eventuale franchigia dell’assicurazione casco totale.

 

Dato che i giovani conducenti e i neoconducenti mancano di esperienza, il rischio di incidenti è più elevato. Per questo, alla copertura assicurativa di un’auto di proprietà si applicano regole particolari. La scelta dell’assicurazione migliore per te non dipende tanto dall’esperienza di guida, quanto dal valore e dall’uso dell’auto. Per i giovani conducenti e neoconducenti, c’è una differenza: per la maggior parte delle assicurazioni, la franchigia è più alta.

Per il tuo veicolo puoi scegliere tra tre varianti di assicurazione:

Responsabilità civile
L’assicurazione di responsabilità civile obbligatoria copre i danni che causi a terzi con il tuo veicolo. Senza responsabilità civile non viene concessa l’ammissione alla circolazione su strada.

 

Casco parziale
I danni ambientali o di altro tipo a un’auto per i quali non siete responsabili né tu né altri conducenti vengono pagati dalla assicurazione casco parziale – una casco parziale può essere sempre utile.


Casco totale
Un’assicurazione casco totale copre tutti i danni alla tua auto causati da te stesso (ad esempio, per una collisione). A differenza della casco parziale, la casco totale copre i danni alla tua auto causati da te stesso.

 

Confronta le singole offerte per trovare il rapporto qualità-prezzo ottimale e per evitare un’eventuale franchigia per i principianti.

Passo n. 9: corso di formazione (WAB: corso di formazione)

Statisticamente, i giovani conducenti o i neoconducenti causano più incidenti rispetto a un conducente esperto. Entro dodici mesi da quando si riceve la licenza di condurre in prova è necessario frequentare un corso di perfezionamento (WAB), sulla guida sicura ed ecologica (un giorno). In caso contrario, la licenza in prova non è più valida e nemmeno la copertura assicurativa.

 

Solo chi ha superato con successo il corso dopo il periodo di prova può richiedere la licenza di condurre definitiva.

Passo n. 10: finalmente – la licenza di condurre definitiva

Hai finalmente la patente in tasca? Complimenti! Ti auguriamo viaggi sicuri e sereni.

Quanto costa l’esame di guida?

 

L’esame di guida è costoso e richiede tempo. Ai miei tempi, ho fatto 16 lezioni con un istruttore di guida prima di poter sostenere l’esame. Oggi, secondo le statistiche, la media si aggira tra 20 e 30 ore. Mediamente, prendere la patente costa circa 4000 franchi.

 

  • Test della vista: ca. 15 franchi
  • Corso di soccorritore: fino a 200 franchi
  • Libro di teoria: (non obbligatorio): circa 30 franchi
  • Esame teorico: fino a 40 franchi
  • Licenza per allievo conducente: fino a 80 franchi
  • Lezione di teoria della circolazione: fino a 280 franchi
  • Scuola guida (non obbligatoria): da 80 a 110 franchi a lezione
  • Esame pratico: 140 franchi
  • Licenza di condurre illimitata: fino a 60 franchi
  • Corso WAB: da 280 (con iscrizione al TCS) a 450 franchi

Buono a sapersi:

A partire da gennaio 2021, si applicano alcune nuove regole di circolazione anche ai «vecchi» conducenti

Iscriviti ora!

Informazioni su
Ana Ilak Fernandes

Da alcuni anni lavoro per Visana e sono passata già da diversi reparti. Dal 2012 sono attiva nel reparto online marketing. Termini come il programmatic buying, social media oppure generazione di lead sono parte integrante della mia quotidianità lavorativa. Questo settore si evolve a velocità luce e ha in serbo sempre nuove innovazioni interessanti. L’evoluzione continua con nuove possibilità e soprattutto la misurabilità dei provvedimenti applicati rendono il mio lavoro molto avvincente. Inoltre sono mamma di due piccole pesti. Nella vita privata sono di grande importanza il movimento e il divertimento, un’alimentazione equilibrata e naturalmente la salute. 

Commenti Le regole del blog'