Fabian Ruch / 26.04.2022

Mettersi in forma con Dänu e Mujinga

Dänu, il protagonista della nostra nuova serie del blog, partecipa alla «Mujinga challenge». È motivato e si sta già allenando in modo meticoloso. Per lui e tutte le persone che amano le sfide sportive, maggio ha in serbo cinque mini-workout avvincenti. La nostra ambasciatrice Mujinga Kambundji presenterà gli esercizi.

La primavera è sbocciata, il sole splende e le condizioni meteo invogliano a fare regolarmente movimento all’aria aperta per smaltire i chili di troppo messi su in inverno. Anche Daniel Knuchel, detto Dänu, ha molti buoni propositi per le prossime quattro settimane: «La cosa che amo più di tutte è andare in bici», «E naturalmente sono sempre molto fiducioso di raggiungere i miei obiettivi, mettermi in forma e perdere un paio di chili», afferma. Dopo la consulenza nutrizionale e quella sulle scarpe da corsa, Dänu inizierà presto la «Mujinga challenge».

 

A maggio, anche lui si cimenterà nella sfida dei passi insieme all’ambasciatrice di Visana Mujinga Kambundji e proverà a svolgere anche i cinque workout settimanali che presenterà la velocista.

 

Gli esercizi di Mujinga sono facili e possono essere svolti da tutte e tutti, anche attuando leggere variazioni. Volete partecipare anche voi, come Dänu? Allora registratevi subito qui e, con un pizzico di fortuna, alla fine della sfida potrete vincere fantastici premi.

La challenge (primaverile) di Mujinga

I cinque esercizi ideati da Mujinga Kambundji e dal suo staff di allenatori appositamente per la sfida sono molto vari. I workout sono adatti a chiunque, non solo alle straordinarie velociste come Mujinga, che a marzo a Belgrado si è laureata campionessa mondiale nei 60 metri.

 

La ventinovenne dà istruzioni per svolgere gli esercizi e presenta la giusta sequenza di movimenti all’interno di video molto motivanti. 

Più forti, più scolpiti e più in forma

Anche chi non è così allenato come Mujinga Kambundji (quindi presumibilmente il 99,9999% dei partecipanti) può trarre beneficio dai cinque workout.

 

Il primo punto del programma è una corsa a intervalli leggera di circa 20-30 minuti, a cui seguono i cosiddetti squat. Ogni giorno, per cinque giorni di seguito, bisogna fare 20 piegamenti sulle ginocchia. Si continua con i salti con la corda, anche se in questo terzo esercizio la cosa importante è fare 50 salti senza errori. In questo modo si sollecitano la condizione fisica e il coordinamento. «In effetti non li ho più fatti da decenni, non li ho presi in considerazione anche quando alcuni anni fa facevo i tentativi giocando con nostra figlia, quando era molto piccola», ridacchia Dänu. «Sarà sicuramente divertente tenere di nuovo tra le mani una corda per saltare», ammette il nostro protagonista.

 

Sicuramente il quarto workout sarà – per Dänu e per molti altri partecipanti – una vera e propria sfida: con i plank si svolge l’esercizio della tavola. Si tratta di un intenso allenamento con il proprio peso corporeo in cui si allena e si definisce tutto il corpo. Se si svolge questo esercizio in modo corretto e regolare, gli effetti sono strepitosi, perché non si rafforzano solamente la schiena e la pancia, ma anche le gambe, le braccia e le spalle. Dänu si allena già a casa sul balcone tra il grill, la tavola e i giochi della figlia. 

Chi integra i plank nella propria quotidianità può constatarne presto i cambiamenti nel suo aspetto: fanno diventare persino un ventre (più) piatto.

 

E anche nell’ultimo esercizio, i box jump, sono tante le parti del corpo che ne traggono beneficio. Saltare aumenta la forza, definisce i muscoli e rafforza la parte superiore e inferiore del corpo. Se anche gli altri quattro workout si sono svolti in modo adeguato, dopo la «Mujinga challenge» ci si sentirà decisamente più agili. «A quel punto saremo pronti per la prova costume», dice Dänu sorridendo. Dopo aver smesso per molti anni a causa dei disturbi all’anca, ha rincominciato a correre grazie alle scarpe giuste e spera, avendo una forza maggiore e una condizione fisica migliore, di andare più veloce durante i suoi giri in bicicletta. 

 

Dänu ci ha proposto in modo del tutto spontaneo di accompagnarlo una volta nelle prossime settimane in una delle sue uscite in bici. Dopo i workout della sfida saremo pronti per inforcare le due ruote e non vediamo l’ora di sapere quale percorso sceglierà Dänu.

Iscriviti ora!

Informazioni su
Fabian Ruch

Pratico prevalentemente sport con la palla (calcio, tennis, golf), ma vado anche volentieri in palestra. Ora lavoro come giornalista sportivo per il quotidiano NZZ e mi sono messo in proprio nel settore della comunicazione. Ho il piacere di sostenere Visana in molti settori tramite i miei testi. Inoltre sono caporedattore della prima rivista sportiva svizzera dedicata alle donne, «SPORTLERIN» Oltre allo sport, tra le mie tante passioni si annoverano anche i viaggi, la lettura e il poker.

Commenti Le regole del blog'