torna alla panoramica

Vivere in modo più sano con la Visana challenge

Fabian Ruch
Fabian Ruch
Dänu è ritornato in forma dopo il suo infortunio ed è entusiasta della Visana challenge. Nelle dieci challenge di Mujinga e Ditaji Kambundji e di Christian Stucki ha trovato una nuova fonte d’ispirazione per la sua quotidianità.

Dänu, il protagonista del nostro blog di quest’anno, è preso dalla febbre della Visana challenge.

Dänu quest’anno svolge una vita più consapevole e più sportiva, fa più moto, mangia cibi più sani ed è più attento all’alimentazione. Purtroppo in estate ha avuto una battuta d’arresto in seguito a un infortunio sulla mountain bike. Ma adesso, giusto in tempo per l’autunno sportivo di Visana, è già pronto per nuove sfide.

 

«Non è stato facile rimanere fermo per settimane con questo bel tempo», dice Dänu. «Ma quando ho visto il programma delle challenge (sfide) mi sono subito entusiasmato. È davvero una gran bella iniziativa!»

Alle sfide, pronti, via!

E così Daniel Knuchel si lancia con dinamismo e motivazione nelle prove che Mujinga Kambundji, sua sorella Ditaji Kambundji e Christian («Chrigu») Stucki hanno preparato. Ogni giorno riceve direttamente sul suo smartphone o nella sua e-mail un esercizio dal suo coach personale.

 

La scoperta più importante di Dänu: nonostante sia stato molto cauto a causa della spalla non ancora del tutto ristabilita, è riuscito comunque a svolgere 28 attività su 30. «Ognuno di noi ha un limite o un condizionamento piuttosto che un altro, ma se lo si vuole veramente si può adattare un esercizio e cercare delle alternative. Sono convinto che nella challenge tutti possano trovare quel che fa al caso loro», dice.

Dänu è contento di aver già introdotto nella sua vita, durante quest’anno, molte delle sfide delle due velociste e del re della lotta svizzera. Da questa primavera ha ripreso anche a fare jogging. Recentemente, per la prima volta dopo l’infortunio, ha percorso dieci chilometri di corsa da Zollikofen, lungo l’Aare, fino al suo posto di lavoro a Berna. «Se si è sufficientemente motivati, tutto è fattibile», spiega Dänu. E aggiunge: «Io stesso sono stato per anni un campione nel cercare scuse».

In forma grazie a un’alimentazione sana

Adesso Dänu è un campione d’ispirazione. Invia foto e video nei quali esegue gli esercizi della challenge con grande entusiasmo.

 

Recentemente, passo dopo passo ha continuato a modificare la sua dieta. Ora mangia carne solo tre o quattro giorni alla settimana perché ha scoperto le specialità vegetariane, che si prepara con passione anche da solo. Di recente, lo chef della mensa aziendale di Visana gli ha finanche svelato la ricetta di un piatto etnico, il dhal. 

Nessuno è perfetto, nessuno deve esserlo. «Bastano tante piccole scelte per vivere in modo più salutare», spiega Dänu, «ma la grande arte consiste nel mantenere questo stile di vita anche nello stress quotidiano».

I consigli nutrizionali di Dänu:

  • Al mattino preparare un muesli fatto in casa
  • Mangiare lentamente a pranzo
  • La sera evitare pasti pesanti
  • Bere molta acqua
  • Evitare le bevande dolci

Dänus Motivationstipps

L’anno volge lentamente al termine, l’autunno è arrivato. Proprio adesso è fondamentale continuare ad allenarsi con molta motivazione malgrado il maltempo.

 

Dänu ha notato che negli ultimi mesi non soffre più così spesso di mal di testa. «È sicuramente dovuto al fatto che mi muovo di più e che in generale mi prendo meglio cura di me stesso.»

 

«Quando ci si costringe a fare una cosa, non è più divertente», dice. La meditazione, ad esempio, non fa per lui, ma in compenso pratica il rilassamento muscolare progressivo di Edmund Jacobson, anche se non regolarmente. In questo tipo di esercizio, determinati gruppi muscolari vengono percepiti in modo consapevole tramite l’alternanza di contrazione e rilassamento muscolare. A Dänu piace anche inserire un breve pisolino di dieci minuti nella sua routine quotidiana.

Consapevolezza è diventata una parola alla moda. E, in generale, è senz’altro consigliabile vivere la vita in modo consapevole. Per Dänu, questo significa concentrare meno cose nella giornata, per contro però fare tutto con la massima gioia e il massimo piacere possibile. Ciò include anche gli esercizi di respirazione, che pratica sdraiato accanto alla figlia di nove anni la sera.

 

Oppure evitare sempre l’ascensore e usare le scale – «così si risparmia anche energia elettrica, cosa importante in questo momento», suggerisce Dänu con una strizzatina d’occhio.

 

Daniel Knuchel ritiene che la Visana challenge sia preziosa perché fa individuare gli ambiti in cui ci si può migliorare. Effettivamente c’è un punto in cui ha un netto margine di miglioramento: «Uso molto i dispositivi elettronici», ammette Dänu. Gli piacerebbe trovare di nuovo il tempo per dedicarsi alla lettura di un romanzo o di una biografia in formato cartaceo. Grazie alla challenge autunnale si è procurato un libro da leggere durante le vacanze. Lo smartphone viene lasciato un po’ in disparte.

Siete pronti per la challenge di dieci giorni con Mujinga, Chrigu e Ditaji? Scegliete il vostro coach personale nell’ambito dell’alimentazione, del riposo o del movimento e ogni giorno vi verrà assegnata una sfida personale. Più salute, più divertimento.

Partecipate anche voi alla Visana challenge!

Visana Challenge, arrivo!

Diteci cosa ne pensate.

Vi è piaciuto l’articolo?
Saremo lieti di leggere i vostri commenti.

Le regole del blog'

Articoli correlati

Contatto