Micropause

Le micropause sono – come lascia intendere il nome – brevi pause della durata di pochi secondi o minuti. Studi confermano l’effetto positivo di queste minipause e, quindi, dovrebbero essere integrate sempre più nella vita quotidiana. Non solo per diminuire lo stress o sciogliere blocchi mentali, bensì anche per aumentare la capacità di concentrazione o semplicemente svagarsi un attimo.

Riceverete regolarmente esercizi mirati

Riceverete regolarmente esercizi mirati e orientati al comportamento adatti ai collaboratori suddivisi in gruppi di lavoro. Per esempio, potete pubblicare ogni due settimane su Intranet un nuovo esercizio sulle pause brevi.

Insieme pianifichiamo l’introduzione delle micropause nella vostra azienda, dalle presentazioni fino alla valutazione concreta della situazione. Verso il successo in modo sistematico, questo è il nostro obiettivo.

  • Pause per ricaricare le batterie

    Senza fare una pausa la stanchezza aumenta a dismisura lungo una giornata.

    Il seguente schema mostra gli effetti sulle prestazioni giornaliere di due diverse suddivisioni della giornata. Ne risulta che con la suddivisione B della giornata che prevede una breve pausa ogni ora vengono prodotti 71 pezzi in più rispetto alla suddivisione A.

  • Quattro categorie

    Esercitazione: Respirazione addominale

    Poggiare entrambe le mani sull’addome. Inspirare lentamente attraverso il naso e sentire la pancia che si gonfia. Espirare lentamente attraverso la bocca e sentire la pancia che si abbassa. Ripetere più volte.

    In collaborazione con esperti abbiamo elaborato oltre quaranta micropause. Gli esercizi si suddividono nelle seguenti categorie:

     

    • esercizi di respirazione
    • esercizi per rilassare gli occhi
    • esercizi per rilassare la mente
    • esercizi di stretching, mobilità e rafforzamento

     

    Gli effetti delle micropause si possono così riassumere:

     

    • tranquillità      
    • rilassamento  
    • dinamicità 
    • tonicità 

     

    In questo modo, ogni collaboratore può scegliere gli esercizi più adatti di cui ha bisogno.

    Esercitazione: Allungamento della nuca e delle spalle

    Poggiare la mano tra la nuca e la spalla e afferrare i muscoli che si trovano in quel punto. Ruotare la testa all’indietro prima da un lato, poi dall’altro. Inspirare lentamente su un lato ed espirare sull’altro. Allentare la presa e ripetere per l’altra spalla. Questo esercizio aiuta ad allungare i tendini nella zona cervicale e delle spalle e a migliorare l’ossigenazione del cervello.

Quindi...

  • tante brevi pause prevengono la stanchezza;
  • nei primi 5 minuti dopo la pausa si hanno gli effetti maggiori.