Zucchero

Dolce o aspro? Purtroppo, non possiamo proprio resistere alla tentazione del dolce essendo ben radicata nel nostro istinto di sopravvivenza. Infatti, le piante velenose hanno spesso un sapore acido che può essere segno di acerbità o contenere batteri. Contrariamente a ciò, nella preistoria il gusto dolce era un segnale sempre positivo per cacciatori e raccoglitori. Il dolce è buono, questo «programma» si trova in ognuno di noi da ormai tanto tempo.

Quanto zucchero si nasconde?

Lo zucchero bianco si nasconde (quasi) in qualsiasi cibo. Quindi fate attenzione, come mostrano gli esempi seguenti:

  • 1 vasetto di jogurt (180 grammi): da 15 a 20 grammi di zucchero     
  • 1 barretta di cioccolato: da 10 a 15 grammi di zucchero
  • 1 cucchiaio di marmellata, Nutella: da 10 a 15 grammi di zucchero
  • 5 dl di bevanda zuccherata: 50 grammi di zucchero
  • 45 grammi di cornflakes: 18 grammi di zucchero

Per fare un confronto: non dovremmo assumere oltre sei cucchiaini di zucchero al giorno (equivalgono a sei zollette di zucchero) che corrispondono a circa 18 grammi di zucchero al giorno.


Desiderate spiegare ai vostri collaboratori come alimentarsi in modo sano sul posto di lavoro?

  • Cosa possono fare le aziende?

    Le aziende possono fare di più oltre a offrire gli ormai noti cesti di frutta e i distributori di acqua. Nel frattempo è stato dimostrato che ci sono molti fattori che influiscono sul nostro comportamento alimentare sul posto di lavoro. È ancora da ricercare se le cause della corretta alimentazione siano imputabili alla mancanza di tempo, all’infrastruttura oppure al team.

    L’aspetto importante è che le aziende diano ai loro collaboratori la possibilità di confrontarsi attivamente con il proprio comportamento alimentare. Offriamo numerose possibilità di far conoscere il tema della sana alimentazione a diversi gruppi target.

  • Infrastruttura e offerte importanti per la salute

    La Fondazione Promozione Salute Svizzera assegna il label Friendly Work Space, un riconoscimento per le organizzazioni che applicano con successo la Gestione aziendale della salute (GAS). Le aziende «Friendly Work Space» si impegnano sistematicamente per offrire buone condizioni di salute ai propri collaboratori. In basi ai criteri di qualità dell’European Network for Workplace Health Promotion (ENWHP, 1999), i criteri GAS si suddividono in sei ambiti che insieme riportano un quadro completo della qualità della GAS. La combinazione dei criteri di qualità si basa sul modello dell’European Foundation for Quality Management (EFQM).

    Uno dei 25 sottocriteri è l’infrastruttura e le offerte importanti per la salute e le condizioni di lavoro ergonomiche (1e), in cui è elencato anche l’impegno nell’ambito dell’alimentazione come, ad esempio, avere a disposizione distributori automatici con cibo sano. 

    I nostri specialisti del team GAS sono lieti di offrirvi sostegno nella pianificazione della GAS nella vostra azienda fino all’acquisizione del label Friendly Work Space.