Calcolare i premi

Allegato informativo sui premi 2018

“Perché aumentano i miei premi?” Spesso siamo confrontati - giustamente - con questa domanda. Nell’intervista con la nostra apprendista Sarah Hauser, Stephan Wilms, responsabile del settore Finanze, spiega i motivi per cui, purtroppo, ogni anno i premi aumentano.

Anche se in molti luoghi gli adattamenti di premio sono moderati, l’evoluzione dei premi segna sempre solo verso una direzione: l’alto. Il Centro di ricerche congiunturali del Politecnico di Zurigo (KOF) prevede per l’anno prossimo una crescita dei costi sanitari del 3,9 percento. Tale andamento non è nuovo e rimarrà tale anche in futuro. I motivi sono chiari: sviluppo demografico, il progresso tecnologico e la richiesta sempre più in aumento da parte della popolazione di prestazioni mediche.

Simplicemente complesso

Sarah Hauser, apprendista al suo ultimo anno, voleva andare a fondo sui motivi che si celano dietro all’aumento dei premi e lo ha chiesto a Stephan Wilms, responsabile delle Finanze.

I premi – una stima complessa

Il calcolo dei premi è una previsione il più esatta possibile per il futuro. Date le scadenze legali, noi assicuratori effettuiamo delle previsioni che si basano sui seguenti fattori: prestazioni assicurative corrisposte l’anno precedente, una stima delle prestazioni per l’anno in corso e le entrate e le uscite dell’anno successivo. Queste supposizioni vengono integrate da versamenti effettuati a titolo di compensazione dei rischi e da utili derivati da investimenti in capitale già previsti. Un ruolo secondario lo giocano le riserve e gli accantonamenti esistenti, poiché i premi autorizzati devono coprire i costi.

Perché i premi degli assicuratori malattie aumenteranno anche nel 2018?

Il fatto che il continuo aumento dei costi sanitari faccia inevitabilmente aumentare anche i premi è come il segreto di Pulcinella, cioè che tutti lo conoscono. Il principale fattore che provoca l’aumento dei costi è lo sviluppo nel campo medico-tecnico, grazie al quale molte persone possono vivere più a lungo e godere al tempo stesso di uno stato di salute relativamente buono. Al giorno d’oggi, le aspettative di vita delle persone affette da malattie croniche quali il diabete, dopo aver subito un ictus oppure in determinate tipologie di cancro sono decisamente maggiori rispetto a un paio di anni fa, però dall’altro lato richiedono trattamenti continui e costosi. Nel frattempo, molti trattamenti possono essere eseguiti ambulatorialmente. Tuttavia, praticamente nessuno sa che il passaggio dalle cure stazionarie a quelle ambulatoriali si ripercuote immediatamente sui premi. Per le degenze ospedaliere stazionarie, il Cantone si assume la metà dei costi, mentre per i trattamenti ambulatoriali i costi sono interamente a carico della cassa malati.

Un ulteriore fattore che concorre all’aumento dei costi sono le aspettative della popolazione: sempre più persone usufruiscono di prestazioni sempre più costose. A questo proposito occorre fare nuovamente appello al senso di autoresponsabilità dei singoli cittadini.

I premi dell’assicurazione di base in continuo aumento sono imputabili agli elevati costi amministrativi?

Decisamente no! Questo è un pregiudizio purtroppo molto difficile da eliminare. Nel Gruppo Visana, i costi amministrativi sono pari a meno del 4 percento dei costi complessivi; con questa percentuale abbiamo costi amministrativi inferiori a quelli di altre assicurazioni sociali. I restanti introiti derivanti dai premi vengono impiegati per l’erogazione di prestazioni e vanno, quindi, direttamente a favore degli assicurati. Grazie a misure quali un impiego efficiente dei mezzi disponibili, dure trattative tariffarie e severi controlli dei costi, Visana si adopera per contenere il più possibile i premi e per offrire agli assicurati il miglior servizio possibile per i contributi che essi versano.

Per quale motivo i premi sono diversi a seconda dell’assicurato?

La franchigia, il modello assicurativo – ad esempio libera scelta del medico, modello medico di famiglia, Managed Care, telemedicina, ecc. –, il domicilio o il gruppo d’età fanno sì che i premi siano diversi a seconda del Cantone e dell’assicuratore malattie.

Inoltre, ogni assicuratore malattie ha una diversa struttura assicurativa. A seconda se l’assicuratore ha una buona o una cattiva struttura assicurativa, versa o percepisce denaro dalla compensazione dei rischi. L’insieme di tutti questi fattori non permette, dunque, di avere un premio “unico”.

Per quale motivo vengono approvati premi sempre più alti?

L’obiettivo dell’approvazione dei premi da parte dell’autorità di vigilanza è quello di verificare se i premi sono adeguati in rapporto ai costi degli assicuratori. Le autorità di vigilanza applicano rigorosamente le disposizioni di legge per determinare i premi e stabilire gli sconti sui premi. È importante sapere che, sebbene spetti all’assicuratore fissare l’ammontare del premio, gli assicuratori hanno un margine di manovra molto limitato a causa della rigida regolamentazione da parte della autorità.

Come funzionano invece le assicurazioni complementari?

In sostanza funzionano come l’assicurazione di base, quando i costi delle prestazioni richieste superano le entrate dobbiamo aumentare le tariffe. Al contrario, se i prodotti generano profitti, i premi restano invariati o addirittura diminuiscono.

Da molti anni Visana è fra gli assicuratori che vantano un ottimo rapporto qualità/prezzo. Il VZ VermögensZentrum ci ha già più volte conferito per le nostre assicurazioni complementari ambulatoriali la valutazione “superiore alla media”.

Ecco cosa cambia a partire dal 1° gennaio 2018

Per il 2018 sono previsti singoli cambiamenti nella vostra assicurazione malattie.

Cambiamenti riguardanti gli sconti nei contratti collettivi

A causa delle direttive dell’autorità di vigilanza, gli sconti nell’ambito dei cosiddetti contratti collettivi possono essere concessi soltanto se il gruppo di persone (collettivo) assicurato tramite tale contratto è meno costoso delle stesse persone assicurate singolarmente. Gli sconti
vengono calcolati per ogni prodotto. Se lo sconto può essere comprovato, il collettivo assicurato può continuare a beneficiare dello sconto concesso finora, oppure addirittura beneficiare di uno sconto maggiore. Se lo sconto non può essere giustificato, deve essere adattato a partine dal 1° gennaio dell‘ anno seguente.

http://www.visana.ch/it/clienti_privati/servizi/collettiva

Ciclo di pagamento in caso di pagamento trimestrale

Dallo scorso anno gli assicurati con scadenze di pagamento trimestrali devono pagare i premi entro il 1° giorno del trimestre.

Supplemento di premio per la prevenzione delle malattie

La Legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal) obbliga gli assicuratori malattie ad applicare ai propri clienti dell’assicurazione di base un supplemento per la promozione della salute, indipendentemente dall’età. Il Consiglio federale ha stabilito che l’attuale supplemento di premio debba essere aumentato gradualmente per ogni persona assicurata: a partire da gennaio 2018 sarà applicato un aumento da 3.60 franchi fino a 4.80 franchi. Ecco perché sulla Sua polizza troverà l’indicazione «Premio Assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie: incluso il contributo legale per la promozione della salute».

Secondo parere medico

Cosa si deve fare se non si è sicuri che un’operazione consigliata dal medico sia o non sia veramente necessaria? Per avere maggiore sicurezza negli interventi e nelle cure importanti è opportuno, se possibile, un secondo parere medico di uno specialista indipendente, riconosciuto. Di questo servizio gratuito usufruiscono tutti i nostri assicurati che abbiano stipulato un’assicurazione di base, un’assicurazione complementare Ospedale o un’assicurazione per indennità ospedaliera, sia in caso di malattia sia in caso di infortunio.
www.visana.ch/secondoparere

Link correlati