La nuova piattaforma digitale per la salute in Svizzera è pronta

Da ora potete scaricare la prima versione dell’app per la salute Well dagli App Store di Apple e Google Play per testarla. Nella primavera del 2022 avrete a disposizione la versione completa.

La nuova app per la salute è stata creata dalle assicurazioni malattie CSS e Visana, dal fornitore di servizi di telemedicina e digital health Medi24 e dal gruppo Zur Rose. Insieme, nel novembre 2020, questi attori hanno fondato la piattaforma digitale per la salute e ne sono tuttora i finanziatori. La prima versione dell’app per la salute Well è attualmente disponibile per il download e sarà testata e rielaborata fino alla fine del 2021. Da ora anche voi potete scaricare gratuitamente l’app Well.

Veloce, semplice, sicura

La nuova piattaforma digitale per la salute Well ha l’obiettivo di semplificare ai e alle pazienti l’accesso digitale ai servizi per la salute. Inoltre, si propone di migliorare l’efficienza dei processi nel sistema sanitario. Alle e ai pazienti basta un clic per poter accedere in qualsiasi momento a servizi sanitari su misura e di comprovata qualità. In questo modo, ad esempio, possono chiarire questioni generali sul tema della salute, servirsi di un controllo dei sintomi per una prima valutazione basata su informazioni mediche, fissare un appuntamento con uno o una specialista di telemedicina oppure ordinare medicamenti. Tra le altre funzionalità attualmente disponibili ci sono: ricette elettroniche, certificato di vaccinazione COVID-19, consigli per la prevenzione, un controllo dermatologico, la gestione dei documenti personali e un elenco di medicamenti.

Con la nuova piattaforma digitale per la salute Well si intende riunire in un’unica rete tutti gli operatori rilevanti all’interno del sistema sanitario. Affinché ciò sia possibile, la piattaforma deve soddisfare i più severi requisiti in materia di protezione e sicurezza dei dati. Tutti i dati personali sulla salute sono criptati e salvati in un luogo sicuro. Siete voi, in piena autonomia, a decidere chi debba avere accesso a quali dati.