Stephan Fischer / 22.03.2021

Semi di girasole – via libera allo spizzicare

I semi di girasole sono piccoli e poco appariscenti, ma hanno una marcia in più. Sono fonte di energia, ricchi di vitamine, sostanze minerali e acidi grassi insaturi.

Nelle cucine svizzere i semi di girasole sono un ingrediente apprezzato: con il loro sapore delicato si adattano a quasi ogni pietanza, dal riso all’insalata, usati per guarnire zuppe o panini o come ingrediente di un ottimo birchermuesli.

 

Si possono anche gustare come snack tra un pasto e l’altro, perché i semi di girasole, come altra frutta secca e semi, sono sanissimi... eccome! Contengono un concentrato di energia e sostanze nutritive fondamentali per l’organismo.

Una preziosa fonte di proteine

I vegetariani e gli appassionati di sport amano molto i semi di girasole, perché sono composti per circa un quinto da proteine vegetali: una percentuale proteica che si avvicina a quella della carne. La loro percentuale di grasso è alta, ma dato il rapporto particolarmente favorevole delle sostanze nutritive contenute nei semi di girasole, essi costituiscono comunque un alimento prezioso e saziante.

Vitamine e sostanze minerali

I semi di girasole sono una miniera di vitamine e sostanze minerali. Ad esempio, la vitamina E protegge le cellule dal danneggiamento. Questa vitamina è talmente abbondante in questi semi che ne bastano 35 grammi per soddisfarne il fabbisogno giornaliero.

 

Sostanze minerali come ferro e magnesio rendono i semi di girasole un vero «superfood». L’elevato apporto di ferro va soprattutto a beneficio delle donne, specialmente se incinte, e dei vegetariani. Chi fa sport ne apprezza le grandi quantità di magnesio, che ha effetti positivi sulla muscolatura e sui nervi. Allo stesso modo, questi piccoli concentrati di energia aiutano a ridurre la pressione sanguigna e il colesterolo nel sangue.

 

Il calcio contenuto al loro interno protegge i denti e le ossa. Concludendo: via libera allo spizzicare!

Consigli in cucina

Se volete un sapore più deciso, potete tostare leggermente i semi di girasole. Non esagerate con il sale o la salsa di soia.

 

Lo stesso vale per chi ama sgranocchiare: rompere il guscio dei semi di girasole è divertente. Prediligete i semi non salati: sono più sani.

Buono a sapersi:

  • I semi di girasole contengono acidi grassi insaturi sani (omega-3, omega-6) e molte vitamine e sostanze minerali
  • Una manciata di semi di girasole al giorno è sufficiente (100 grammi contengono 557 kcal)
  • Sono una fonte di proteine vegetali sane (100 grammi ne contengono 21 grammi)
  • I semi di girasole sono disponibili tutto l’anno; vi consigliamo di scegliere la qualità europea, in modo da ridurre anche la distanza del trasporto
  • I semi di girasole sono molto più sani dell’olio di semi di girasole

Informazioni su
Stephan Fischer

Lavoro dal 2007 nella Comunicazione aziendale di Visana come redattore. Da allora, finalmente capisco, più o meno, come funziona il nostro complesso sistema sanitario. Come sportivo appassionato di più discipline ed allenatore di atletica leggera, temi quali la prevenzione, gli infortuni sportivi o la rigenerazione naturalmente mi toccano dal vivo. Ma anche le questioni legate all’ambiente e alle scienze naturali sono tra i miei argomenti preferiti.

Iscriviti ora!

Commenti Le regole del blog'