Bilancio finale 2015: la SSS conta 50 vittime di annegamento

Berna, 10-mar-2016 La Società Svizzera di Salvataggio SSS conta 50 annegamenti nel 2015. Da notare che anche questa volta gli uomini, con 41 vittime, rappresentano la parte maggiore della statistica. Salta inoltre all'occhio il fatto che spesso siano coinvolti richiedenti l'asilo e turisti.

Dal punto di vista della meteo, la stagione di balneazione 2015 è stata un grande successo. Le numerose giornate di sole, insieme alle elevate temperature, hanno attirato molte persone sulle rive dei corsi d'acqua della Svizzera. Purtroppo non senza conseguenze: la marcata ricerca di refrigerio nelle acque e la permanenza nelle immediate vicinanze si sono infatti notate anche nella statistica degli annegamenti. In tutta la Svizzera si sono registrati 50 annegamenti: 25 in laghi (di cui 2 durante immersioni), 22 in fiumi e 3 in piscine (di cui 1 durante immersioni). Tra le vittime si contano 41 uomini, 4 donne e 5 bambini.

A posteriori la SSS ha notato che manca il rispetto verso l'acqua (da non confondere con la paura). La costante osservanza delle Regole per il bagnante e per i fiumi è un ulteriore elemento importante per una permanenza in acqua caratterizzata da divertimento e gioia. Nei prossimi anni verranno sostituite tutte le attuali lavagnette delle Regole per il bagnante con la versione più recente e verranno aggiunte nuove ubicazioni. Per fare ciò la SSS può contare su un partner forte che la sostiene finanziariamente, idealmente e personalmente: l'assicuratore malattia e infortuni Visana. «È per noi molto importante, insieme alla SSS, prevenire incidenti in acqua e di annegamento, nonché salvare vite», afferma David Müller, responsabile Comunicazione aziendale di Visana.

 

Le Regole per il bagnante SSS hanno un ruolo fondamentale nel lavoro di prevenzione perché contengono il know how di oltre 85 anni di nuoto di salvataggio e quindi il sapere riguardante la dinamica degli incidenti. Con il tempo è risultata una serie di raccomandazioni che possono salvare la vita quando si è confrontati con l'acqua. Chi rispetta questi consigli è al sicuro anche in acqua e attorno all'acqua.

 

Nell'ottica della prossima stagione di balneazione, la SSS consiglia di indossare il giubbotto di sicurezza quando si nuota nel fiume, nonché di non nuotare mai soli e di portare con se una boa di salvataggio o simile quando si percorrono lunghi tratti nel lago. Per quanto riguarda la prevenzione di incidenti con bambini è necessario rispettare la prima regola per il bagnante «Non lasciare bambini incustoditi vicino all'acqua - tenere i bambini piccoli sotto controllo, a portata di mano!». I più piccoli possono annegare anche in acque basse in meno di 20 secondi e nella maggior parte dei casi avviene in modo silenzioso.

 

La SSS si è attivata in seguito ai casi di annegamento di richiedenti l'asilo, persone con un passato migratorio e turisti facendo tradurre le 6 Regole per i bagnanti e per i fiumi nelle seguenti lingue: tigrino, arabo, tamil, inglese, serbo-croato, portoghese e somalo. Le regole tradotte sono state messe a disposizione dei centri asilanti tramite la Segreteria di Stato della migrazione e possono essere scaricate dal sito della SSS (www.regole-per-il-bagnante.ch). Al fine di poter evitare gli incidenti con bambini, anche quest'anno a partire da maggio verranno visitate scuole per l'infanzia in tutta la Svizzera grazie alla campagna di prevenzione della SSS «Acqua, amica mia». Nuotatori di salvataggio volontari incontreranno i bambini e trasmetteranno loro i 10 messaggi semplici e incisivi sul comportamento corretto da tenere attorno all'acqua, in acqua e sull'acqua.

Il Gruppo Visana in breve

Il Gruppo Visana è uno degli assicuratori malattie e infortuni leader in Svizzera. Esso offre l’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) secondo la Legge sull’assicurazione malattie (LAMal), le assicurazioni complementari e di cose secondo la Legge sul contratto d’assicurazione (LCA) e le assicurazioni contro gli infortuni secondo la Legge sull’assicurazione contro gli infortuni (LAINF). Visana assicura clienti privati (singole persone e famiglie) e clienti aziendali (imprese, istituzioni e associazioni). Per questi ultimi offre le assicurazioni contro la perdita di salario e contro gli infortuni. Complessivamente il Gruppo Visana conta oltre 1,1 milioni di assicurati, di questi circa 567'000 hanno stipulato l’assicurazione di base. Il Gruppo Visana impiega circa 1'300 collaboratori in tutta la Svizzera, suddivisi fra la Sede centrale a Berna e i circa 120 uffici esterni. Il volume dei premi ammonta a circa 3,1 miliardi di franchi.

David Müller

Responsabile Comunicazione aziendale Visana Services SA Weltpoststrasse 19 3000 Berna 15 Numero diretto: 031 357 93 31 Cellulare: 076 495 74 91